Italiano

Newell's Old Boys (Rosario, Argentina), è stato fondato il 3 novembre 1903 da Claudio Lorenzo Newell. Suo padre, Isaac Newell (nato a Strood, Inghilterra) è diventato il pioniere della Federcalcio in Argentina e Sud America, dove nel 1884 ha introdotto il primo regolamento ufficiale del paese e la prima palla, che ha iniziato a rotazione in Colegio Comercial Anglo Argentino, da lui fondato insieme alla moglie Anna Margaretha Jockinsen. Newell's Old Boys fu il fondatore della Liga Rosarina de Fútbol, di cui fu il primo campione nel 1905 (vincendo campionati e coppe 17 volte). Nel 1911 e nel 1921, Newell's vinse due coppe ufficiali dell'Argentina Football Association (Copa de Honor e Copa Ibarguren). Negli anni '20, i loro fan hanno acquisito il soprannome di "lebbrosi" dopo aver accettato la sfida di contestare un derby a favore delle persone colpite dalla malattia. Nel 1925, Newell's Old Boys divenne la prima squadra sudamericana a trasferire un giocatore in Europa: Julio Libonatti (a Torino F.C). Nel 1929, Newell's costruì una delle prime gallerie in cemento armato del Sud America, che è sopravvissuta fino ad oggi. Di quegli anni incontri indimenticabili. Il più memorabile erano le vittorie contro il Real Madrid (4-0), Bologna FC (2-1), il Torino FC (2-0) e il pareggio contro il Brasile Nazionale (2-2). Nel 1939, il club entrò definitivamente nei tornei della lega dell'Argentina Football Association. Durante il 1949-1950 del Newell Old Boys intrapreso un tour europeo di successo, ottenendo vittorie clamorose contro l'Athletic Bilbao (3-1), la squadra spagnola (4 a 1), il Combinato Benfica-Sporting (5 a 0), Rot-Weiss Essen (2 a 0) e FC St. Pauli (4 a 1), anche una lunga sconfitta contro il Combined Anversa (3 a 2), tra gli altri risultati. Negli anni '50, ha affrontato a Rosario FK Partizan (4-0) e Malmö FF (4 a 1) e nel 1955 è tornato in Europa per un tour dove ha battuto Shalke 04 (3-2), l'SK Rapid Vienna (3 a 2) e Olympique de Lyon (3 a 2), tra gli altri. Dagli anni '70, Newell ha cominciato a raccogliere i risultati più importanti in Argentina, mettendo in evidenza 7 Leghe Argentine Football Association (1974, 1988, 1990, 1991, 1992, 2004 e 2013). Nel 1993, Diego Armando Maradona indossò ufficialmente la maglietta di Newell, rimanendo per sempre nel cuore dei fan. La folla "lebbrosa" è riconosciuta dal mondo del calcio come una delle più intense e appassionate. Nel 2004 hanno stabilito il record per i fan in visita in Argentina, spostando più di 40.000 fan nella città di Avellaneda (a 186 miglia di distanza). Nell'anteprima di ogni derby, i fan di Newell si radunano nello stadio per incoraggiare i giocatori nell'ultimo allenamento, generando il clima di una partita ufficiale. La sua enorme cava sono emersi calciatori e allenatori del calibro di Lionel Messi, Marcelo "Loco" Bielsa, Gerardo "Tata" Martino, Gabriel Batistuta, Julio Libonatti, Eduardo Berizzo, Mauricio Pochettino, Jorge Valdano, Roberto Sensini, Abel Balbo, Walter Samuel, Gabriel Heinze e Maximiliano Rodríguez. Newell's Old Boys ha ottenuto nel corso della sua storia un totale di 28 campionati ufficiali, tra cui spiccano i già citati campionati AFA. Inoltre, in due occasioni ha giocato la finale della Copa Libertadores de América (1988 e 1992). Lo stadio, con una capacità totale di 40.000 spettatori, fu battezzato nel 2009 con il nome di "Marcelo Bielsa" ed è comunemente conosciuto come "El Coloso del Parque". Attualmente, una strada e una piazza nella città di Rosario prendono il nome dal pioniere Isaac Newell, e un'altra strada è quella di suo figlio Claudio.